La domanda di mutuo

Per effettuare la richiesta di un mutuo inpdap è necessario compilare l'apposito modulo correttamente e in ogni parte ed inviarlo alla sede provinciale Inpdap (la provincia deve essere quella in cui si trova l'immobile oggetto della richiesta di mutuo) e invarlo tramite raccomandata con ricevuta di ritorno.

La documentazione da allegare alla domanda di mutuo è specificata negli art. 7 e 8 del regolamento.

Approvazione e concessione del mutuo inpdap

L'eventuale approvazione del mutuo inpdap è disposta attraverso un provvedimento del Dirigente della Sede Provinciale competente. La concessione del mutuo avviene sempre compatibilmente con la disponibilità finanziaria assegnata a ciascuna Sede provinciale.

Per le domande di mutuo approvate si procede alla stipula del contratto di mutuo entro 45 giorni. Il mutuo può essere negato o non approvato, in tal caso è data comunicazione all'interessato.

Erogazione del mutuo

L'erogazione del mutuo avviene dopo l’iscrizione dell’ipoteca da parte dell’INPDAP sull’immobile oggetto del mutuo (circa due settimane dopo la firma del contratto).

Limiti e problemi:

  • divieto di cedere in locazione o in comodato l’unità abitativa (affitto) , per un periodo di 5 anni dalla data di acquisizione della residenza
  • La vendita dell’unità immobiliare, oggetto del finanziamento, è subordinata all’estinzione totale del mutuo

Estinzione del mutuo inpdap

E' sempre possibile enstinguere totalmente o parzialmente il mutuo.

Sospensione o interruzione del mutuo

E' possibile sospendere il mutuo per un massimo di due rate per gravi e giustificati motivi quali:

  • grave malattia del mutuatario, o del coniuge se titolare di reddito, che ne abbia ridotto la capacità economica a seguito di aspettativa senza assegni o riduzione della retribuzione;
  • decesso del mutuatario

La sospensione deve essere sempre autorizzata dalla direzione provinciale competente.